Muzeum Susch

Nell'idilliaca valle dell'Inn si trova il MUZEUM SUSCH: una nuova aggiunta alla varietà di luoghi d'arte sperimentali in Engadina. L'insieme del museo è costituito dall'ex canonica, dagli edifici di accoglienza e di servizio. Il complesso è parte di un ex monastero costruito nel 1157 sul Passo della Flüela, la via di pellegrinaggio per Roma e Santiago de Compostela. Nel XIX secolo è stato aggiunto un edificio adibito a birreria. L'intera struttura è un luogo di ispirazione per la produzione artistica e la mediazione. Il museo propone visite didattiche attraverso le mostre con forme sperimentali di esposizione, spettacoli, conferenze oltre ad un programma di studio.

Informazioni generali

Ubicazione e contatto
Muzeum Susch
Surpunt 78
7542 Susch
081 861 03 03
info@muzeumsusch.ch
Arrivo
5 minuti a piedi dalla stazione dei treni Susch, oltre il ponte verso Lavin.
Apertura
Chiuso temporaneamente.
Prezzi
Intero 25 CHF / 20 CHF* Entrata gratuita per bambini fino a 6 anni Visite guidate su prenotazione 1 ora per la mostra temporanea O Esposizione permanente/architettura 175 CHF + costo del biglietto 1.5 ore per entrambe le esposizioni CHF 250 + costo del biglietto Per prenotare la visita: mandare una mail due settimine prima della data scelta. info@muzeumsusch.ch *AHV, IV, bambini and studenti.
Sito web
www.muzeumsusch.ch
Anno di apertura
2019
Il museo è allestito per i seguenti gruppi linguistici
D

Criteri

  • Membro dell'Associazione dei musei svizzeri

    Il museo è membro dell'Associazione dei musei svizzeri
  • Ristorante e/o caffetteria

  • Negozio

  • Possibilità di parcheggio

  • Accessibilità agevole con i mezzi pubblici

    Il museo è facilmente raggiungibile con i mezzi pubblici.

Categoria di museo

  • Museo d'arte

Immagini del museo

Narcissussusch, Miroslaw Balka ©artist, Muzeum Susch/ASF CH
Narcissussusch, Miroslaw Balka ©artist, Muzeum Susch/ASF CH
Temat, 1970–1. Courtesy of Wanda Czełkowska Studio
Temat, 1970–1. Courtesy of Wanda Czełkowska Studio
Muzeum Susch Bistro. Courtesy of Muzeum Susch
Muzeum Susch Bistro. Courtesy of Muzeum Susch