Patrimonio culturale immateriale

Candidatura UNESCO «La stagione alpestre»

Nell'ottobre 2012, il Consiglio federale ha deciso di proporre all’UNESCO l’iscrizione della stagione d'alpeggio nella Lista rappresentativa del patrimonio culturale immateriale dell'umanità.

Stagione alpestre L'alpigiano Heinz Bucher, Alpe Under Blatte sopra Flühli, Lucerna, 2005 © Priska Ketterer, Luzern
L'alpigiano Heinz Bucher, Alpe Under Blatte sopra Flühli, Lucerna, 2005 © Priska Ketterer, Luzern

L’espressione «stagione alpestre» designa il lavoro degli allevatori che vivono in alpeggio durante i mesi estivi per sfruttare i pascoli in altitudine con le loro greggi. La stagione alpestre costituisce un simbolo dell’attaccamento della Svizzera alle sue tradizioni.8 La candidatura è in preparazione e sarà presentata all’UNESCO entro il 31 marzo 2022. I musei che svolgono un ruolo importante nella trasmissione delle tradizioni viventi sono chiamati a sostenere questa candidatura inviando lettere di sostegno all'Ufficio federale della cultura fino al 31 gennaio 2022.


Informazioni

Dossier «Stagione alpestre» UFC [PDF]
Modulo consenso lettere di sostegno UFC [DOCX]
Sito web «Stagione alpestre in Svizzera» dell'Ufficio federale della cultura